La mamma bastarda (post veloce veloce)

IMG_8362

 

Chiunque abbia un figlio lo sa. In casa NON può esserci silenzio. Se c’é, la cosa é decisamente sospetta.

Ecco perchè….

– Manuel, che ci fai tutto solo? Non stavi giocando con Mirko? Dove é andato?

– Boh, non lo so (seguito da uno sguardo che diceva “sposta ‘ste chiappone e lasciami vedere i cartoni!”)

………

-Mirkoooo, dove sei? Ah, eccoti, ti ho trovato? Che fai lì nascosto, tutto rannicchiato sul letto di tuo fratello?

Lui, tutto serio e, RIGOROSAMENTE, senza togliersi il ciuccio:

-‘a cacca!

……

Sniff… Sniff… O_o

-Bravo amore di mamma. Resta pure dove sei!

Annunci

Due giorni di ordinaria follia

IMG_0034

La storia ha inizio ieri mattina…

Suona la sveglia e mi giro dall’altra parte. Mi rigiro e la punto 15 minuti più tardi, tanto stamattina c’è anche papà che mi aiuta a preparare Manuel. Mirko è già nel lettone da qualche ora perchè durante la notte vuole sempre almeno un biberon. Ma prima che la sveglia suoni di nuovo ecco che anche Manuel si infila nel lettone. Il martirio lo tocca ed esclama: “Amò, me sa che c’é un problema!”. Io lo guardo e dal colore delle guanciotte capisco… Prendo il termometro per pura formalità.

A casa mia, quando Manuel si ammala, la tensione si taglia con un coltello. Già, perché il terremoto soffre di convulsioni febbrili. Le ha ogni volta in cui ha la febbre. Ogni santa volta. Calcolando che ad ogni episodio mi sembra di aver perso 10 anni di vita… credo di avere i giorni contati. Continua a leggere