3 uomini e una mamma… al Bioparco

IMG_1458

La scorsa domenica è successo il miracolo… Lui era di riposo. Secondo voi, avrei mai potuto permettergli di riposarsi per davvero?

Ho tirato su le serrande e ho visto che era una bella giornata. Col mio consueto modo di fare mooooolto democratico ho deciso proposto di andare al Bioparco. La sua risposta è stata: “Ma perchè devo pagà pe’ fatte vedè? Se te vojono vedé vengono a casa” … Questo è amore!

Devo ammettere che fino a qualche giorno prima sono stata molto scettica e non sapevo se fosse giusto andarci. L’idea di vedere gli animali in un ambiente che non è il loro, chiusi nelle gabbie o in qualche recinto, mi infastidisce parecchio. Ma proprio la scorsa settimana ho fatto una chiacchierata con un’amica zoologa che mi ha rassicurato su come vengono curati gli animali che stanno lì e sulla bravura dei ricercatori che ci lavorano.

Ho quindi momentaneamente accantonato le mie perplessità e mi sono avventurata con la mia bella famigliola. Appena arrivati il martirio ha fatto i biglietti e, nel momento in cui ho visto il totale, mi è preso un colpo. Quelli degli adulti costavano 15,00 € a testa e quello “ridotto” di Manuel 12,00 €. Mortacci! Iniziamo bene!

Mi sono dovuta però ricredere. All’ingresso due simpatiche signore hanno misurato l’altezza di Manu e ci hanno detto che lui poteva entrare senza pagare. In effetti in attimo alla biglietteria ci hanno rimborsato il biglietto senza problemi.

A parte il rettilario (i serpenti mi fanno ribrezzo!), abbiamo visto tutto e i nanetti hanno camminato un sacco mentre noi due str**zi gongolavamo al pensiero che si sarebbero stancati così tanto da addormentarsi con la faccia nel piatto.

IMG_1446

Ovviamente l’ animale che ha catturato di più la loro attenzione non poteva che essere LEI.

IMG_1493

A Manuel sono piaciuti tanto anche i vari pannelli interattivi

IMG_1501

Mirko invece cercava di parlare, a modo suo, con tutti gli animali che vedeva. I leoni però facevano le ninne e non si sono svegliati nemmeno sentendo il suo ruggito.

IMG_1512

Le mie impressioni?

È stata una bellissima giornata e mi ha fatto piacere vedere che ai bambini è piaciuto così tanto. Resto però dell’idea che lo spazio a disposizione delle singole specie sia davvero poco. In particolar modo mi hanno fatto pena quei poveri ippopotami che hanno una vasca piccolissima e devono starci in due. Inoltre ci vorrebbero più persone in giro a controllare i visitatori. Purtroppo l’ignoranza regna sovrana e i cafoni che urlano o battono sui vetri, a mio avviso andrebbero cacciati a calci nel sedere. O lanciati nel territorio delle tigri e dei leoni. 😀

Annunci

One thought on “3 uomini e una mamma… al Bioparco

  1. Pingback: La casa di Babbo Natale | 29 anni e stop

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...